CORTE DEI CONTI

Paziente deceduto, un medico dovrà risarcire il Policlinico di Messina per danno erariale

di

MESSINA. A distanza di dodici anni dalla morte di un paziente al Policlinico “Gaetano Martino” per un caso di malasanità il medico che ne era già ritenuto responsabile in sede penale ora è stato condannato per danno erariale al risarcimento di 41.829 euro. La Sezione giurisdizionale d'appello della Corte dei conti (sentenza 87/A/2017) ha infatti ribaltato il pronunciamento con cui i giudici di primo grado avevano assolto Francesco Cucinotta, 56 anni, all'epoca in servizio al pronto soccorso.

Nelle motivazioni il collegio giudicante, negando anche il potere riduttivo della pena, sottolinea “la grave negligenza professionale del dottorr Cucinotta, che ha cagionato la morte di un paziente (accertata con sentenza passata in giudicato)”. Per la stessa vicenda, infatti, il professionista nel 2010 era stato condannato a 5 mesi di reclusione, sentenza divenuta irrevocabile nel 2013.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X