BASKET

L’Orlandina punta su Cline, sfumato Hunter

di
betaland capo d'orlando, Messina, Sport

CAPO D'ORLANDO. Entra nel vivo il mercato della Betaland che si attrezzando per la settima stagione di serie A e per il debutto europeo tra Champions League o, mal che vada il preliminare, Fiba Europe Cup. Il club paladino ha riaperto la pista T.J Cline, ala forte (2.05 m, 103 kg, Richmond ’17), figlio della grande Nancy Liebermann, che resta l’obiettivo primario per la società siciliana che vorrebbe chiudere con lo statunitense e poi finalizzare il rinnovo di Mario Delas, le cui percentuali di permanenza sfiorano il 50%, mentre quelle che Milenko Tepic resti sono meno della metà.

Il sogno della Betaland è quello di riattivare Manuchar Markoishvili, trentunenne ala georgiana, inattivo per infortunio per tutta la stagione 2016-17, che in comune con i paladini ha il rapporto con Biagio Di Giorgio, fisioterapista del club siciliano che sta lavorando per la sua Georgia in vista di Eurobasket 2017.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X