MAFIA

"Imprenditore vicino ai clan", sequestro da 4 milioni a Sant'Agata di Militello

MESSINA. Il personale della Direzione investigativa antimafia (Dia) di Messina, supportato dal centro operativo di Catania, ha eseguito un decreto di sequestro dei beni di circa 4 milioni di euro nei confronti di Antonino Smiriglia, noto imprenditore di Sant'Agata di Militello, operante nel settore del movimento terra e della produzione del calcestruzzo e ritenuto vicino alla 'famiglia di Mistretta'.

Il decreto di sequestro è stato emesso dal Tribunale su proposta di applicazione di misura di prevenzione patrimoniale a firma del direttore della Dia, Nunzio Antonio Ferla.

Smiriglia sarebbe legato alla "famiglia mafiosa di Mistretta". Sequestrate 6 aziende operanti nel settore della produzione di calcestruzzo, costruzioni di edifici residenziali, civili e industriali, estrazione cave, frantumazione di pietre e materiali vari, 4 fabbricati, 7 terreni, 2 mezzi e vari rapporti finanziari.

L'imprenditore pur essendo stato indagato nelle inchieste 'Omega', 'Scipione', 'Dionisio', 'Autostrada' e 'Monatagna' non ha mai subito provvedimenti di condanna per reati associativi o connessi agli ambienti della criminalità organizzata. Attualmente è imputato per bancarotta fraudolenta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook