ARRESTI CONVALIDATI

Spari al lido di Messina, per i due arrestati ora l'accusa è di tentato omicidio

spari lido messina, Messina, Cronaca
Alessandro Cutè e Gianfranco Aloisi

MESSINA. Il Gip di Messina ha convalidato il fermo di Alessandro Cutè e Gianfranco Aloisi, di 22 e 23 anni, che si sono costituiti dai carabinieri martedì scorso, ritenuti responsabili del ferimento di una ragazza di 34 anni, nella notte tra il 21 e il 22 luglio, colpita alle gambe mentre usciva da una discoteca del litorale peloritano.

A carico dei due, lo stesso Gip, nell’applicare la custodia cautelare in carcere, ha modificato il capo di imputazione, sostituendo le «lesioni personali» con la ben più grave accusa di «tentato omicidio».

Almeno cinque i colpi esplosi, ma tre proiettili hanno raggiunto Tania C., 34 anni che proprio in quel momento, insieme alla sorella ed altri due amici, stava lasciando il locale dove aveva trascorso la serata per tornare a Briga marina, nella sua abitazione. La giovane, che è del tutto estranea alla vicenda, è stata ferita alle gambe ed al fianco ed ha perso molto sangue. Trasportata all’ospedale Papardo è stata sottoposta ad un intervento chirurgico e ricoverata in Rianimazione. Per fortuna è fuori pericolo, le sue condizioni migliorano, ma difficilmente potrà dimenticare quella terribile sera d’estate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X