ACQUA

L’Amam batte cassa: il 77% dei condomini a Messina è moroso

di

MESSINA. Il 77% dei condomini in città è moroso. L’azienda meridionale acque fornisce nuovi numeri sull’incredibile evasione del pagamento idrico che mette alle strette la società comunale. Con i 3.100 condomìni di Messina, Amam, nella maggioranza dei casi, ha un contratto unico e conseguentemente un contatore unico. L’azione di riscossione dei consumi dei singoli inquilini è quindi compito del condominio attraverso il proprio amministratore.

Ma ben il 77% dei condomini (2.226) sono morosi, ovvero non hanno pagato o non pagano regolarmente le bollette di consumo dell’acqua e dell’uso della fognatura e della depurazione, mentre ce ne sono comunque 682 in perfetta regola. La causa principale di morosità, quindi, non è la presenza del contatore unico, ma l’assenza di pagamenti da parte del condominio. Queste le cifre segnalate dall’ente anche in risposta alle richieste del consigliere comunale Libero Gioveni che aveva chiesto tolleranza nei confronti dei condòmini che hanno un contatore singolo ma che subiscono il taglio dell’acqua a causa degli altri inquilini morosi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook