SANITA'

Procreazione assistita, al "Papardo" un nuovo centro apre i battenti

di

MESSINA. Si candida a diventare uno dei fiori all’occhiello della sanità messinese, il nuovo “Centro di procreazione medicalmente assistita” che ieri ha aperto le porte al quarto piano dell’ospedale Papardo di Messina. La struttura decisamente all’avanguardia, dopo un iter farraginoso, ha visto finalmente la sua luce e in autunno, ultimate le procedure di accreditamento, potrebbe iniziare a funzionare a tutti gli effetti rispondendo al bisogno genitoriale di numerose coppie che hanno difficoltà a procreare e sono state già inserite in lista di attesa.

L’inaugurazione dell’ultima creatura, nata sotto l’impero del manager generale Michele Vullo - che tra pochi giorni lascerà il nosocomio di Sperone per iniziare la nuova esperienza di dirigente al Policlinico - è avvenuta ieri mattina alla presenza del sottosegretario del Ministero della salute, Davide Faraone che si è dichiarato particolarmente contento per l’apertura del primo “Pma” messinese all’interno di una struttura pubblica, destinata a diventare sicuro punto di riferimento per tanti aspiranti genitori della provincia di Messina e non solo, abbattendo i costi dei viaggi della speranza .

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X