MESSINA

La pineta di Calamona devastata da un rogo, ritrovata la dignità grazie ai volontari

di

MESSINA. La pineta di Calamona, oasi verde dell’estrema riviera nord di Messina, interessata il mese scorso da un vasto incendio, ieri è stata ripulita da alcuni volontari che hanno interrotto il silenzio delle istituzioni. La voglia di restituire dignità a quel che resta di verde nello spazio paesaggistico di Piano Torre, da sempre punto panoramico per i turisti, ha animato l’azione di alcuni residenti della zona, i quali di buon mattino attrezzati di tutto punto, si sono rimboccati le maniche ed hanno iniziato a pulire. In tre ore di tempo sono state raccolte almeno cinquecento bottiglie di vetro e plastica, abbandonate incivilmente e impunemente dai soliti deturpatori dell’ambiente.

Le bottiglie infiammate dall’incendio erano rimaste lì, contribuendo a rendere ancora più spettrale quello spazio che a tutt’oggi è punto di riferimento per i turisti che vogliono ammirare il paesaggio dello stretto. L’opera dei volontari è guidata dal consigliere della Sesta municipalità, Mario Biancuzzo ed effettuata in maniera radicale, provvedendo non soltanto alla rimozione delle centinaia di bottiglie di birre, fatte volare dalla macchina magari al termine di una serata di divertimenti, ma anche alla raccolta degli altri rifiuti tra i quali scatole di cartone, plastica e materiali vari vergognosamente abbandonati nella pineta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X