LETTERATURA

La scrittrice messinese Gazzola star a Salina per "Taobuk"

di
taobuk salina, Alessia Gazzola, Messina, Cultura
Alessia Gazzola

SALINA. Alice Allevi, il suo personaggio per eccellenza, è candida e pasticciona. Nei sei romanzi della serie dell’«Allieva» si districa fra storie d’amore e delitti. E, con questo felice mix di commedia sentimentale e giallo, la specializzanda in medicina legale (nella fiction tv ha il volto dell’attrice Alessandra Mastronardi) ha catturato centinaia di migliaia di lettori. La sua creatrice, la scrittrice messinese Alessia Gazzola, sbarcherà giovedì a Salina, nell’ambito della rassegna nelle isole minori legata al festival letterario «Taobuk».

Cosa la lega alle Eolie (la sua Alice in un romanzo è finita ad Alicudi...) e, da poco trasferita a Verona con suo marito e le due figlie, come vive la lontananza dalla Sicilia?

«Ho scoperto le Eolie solo nel 2010, pur avendole a un passo non c’ero mai stata prima se non per brevissime gite. Dal 2010 ad anni alterni ho invece fatto esperienze di viaggio molto più lunghe, scoprendo le isole una a una. Ne sono innamorata e torno quando possibile. Alicudi poi è il paradiso terrestre. A Verona mi sono ambientata, la mia vita adesso è lì. Della Sicilia mi mancano affetti, colori e anche la lingua, i luoghi che ho amato per trentatré anni, prima di lasciarli probabilmente per sempre. Ma sono venuta a patti con la nostalgia. Sto bene».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X