ARCHEOLOGIA

Tyndaris, il sito diventa parco: ogni anno lo visitano in 20 mila

di

PATTI. Istituito a Patti, il parco archeologico di «Tyndaris», il quinto in Sicilia, dopo quelli di Naxos-Taormina, Valle dei Templi, Segesta e Selinunte. L’assessore regionale ai Beni culturali e l’identità siciliana, Carlo Vermiglio, ha firmato, ieri mattina, il decreto di istituzione del nuovo parco archeologico in un contesto di polemiche sollevate sui provvedimenti di fine governo.

Con circa 20 mila presenze l’anno il sito archeologico del Tindari, si consacra meta di interesse turistico per antonomasia. L’area archeologica dell'antica Tyndaris testimonia una delle ultime colonie greche di Sicilia, sensibilmente trasformata in età romana e distrutta dagli arabi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X