VIA CAMINITI

La scuola a Roccalumera non è antisismica: «Le mie figlie resteranno a casa»

di

ROCCALUMERA. Una sopraelevazione in cemento armato mette a rischio la scuola primaria di via Caminiti. Ne è convinto il padre di due bambine, Giuseppe Lombardo, ex consigliere provinciale, che parla di scadente sicurezza e da giovedì prossimo farà assentare le figlie se non interverrà personalmente il ministro Valeria Fedeli. Lombardo che aveva già denunciato i fatti a inizio anno in un esposto in procura ha scritto al ministro e passa alla protesta sostenendo che i plessi dell'istituto comprensivo di Roccalumera che si trovano anche nei Comuni di Pagliara, Furci e Mandanici non sono adeguati ad affrontare un terremoto.

Come la primaria di via Caminiti a Roccalumera dove il 14 settembre le due piccole studentesse non saranno accompagnate dal padre. «Sono stanco di non avere risposte, nessuno ha fatto nulla in questi anni di denuncia per prevenire i rischi, ecco perché da giovedì non manderò le mie figlie a scuola, tutti i plessi di Roccalumera non sono ancora dotati delle certificazioni previste che secondo la normativa vigente gli enti proprietari degli immobili (Provincia e Comuni) sono obbligati invece ad avere, con particolare riferimento agli edifici scolastici per la verifica di sicurezza sismica»

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X