BASKET

Betaland, a Bologna è un incubo: la Virtus domina, finisce 88-52

betaland capo d'orlando, Messina, Sport
Angin Atsur

BOLOGNA. Per la Virtus Bologna convincente esordio al PalaDozza (dove tornava per la serie A dopo 21 anni) contro una Capo d’Orlando troppo molle in difesa e con brutte percentuali al tiro. All’inizio è subito Alessandro Gentile contro tutti: suo il 7-0 iniziale nei primi 3'. Per lui una bella prestazione: in 27' 6/12 al tiro, 5 assist, 6 recuperi, migliore dei suoi con 11 rimbalzi ma 4/9 ai liberi).

I siciliani hanno cercato di arginare anche Lawson (3/3 da tre) ed un positivo Aradori, mentre una sorpresa è stata il giovane play Pajola (2/2, 3 rimbalzi), mentre a corrente alternata Lafayette. I siciliani hanno subito a rimbalzo e la velocità bolognese, opponendo solo Atsur e sporadiche iniziative di Inglis e del polacco Wojciechowski. Punteggio mai in discussione: 16-3 al 5', 48-30 alla pausa per poi dilagare nel terzo quarto chiuso con un parziale di 22-4 (66-34), prima degli inutili 10' conclusivi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X