AMBIENTE

Emergenza rifiuti, caos evitato a Messina

di
rifiuti messina, Messina, Cronaca
Operai davanti la discarica di Mazzarrà Sant'Andrea

MESSINA. In meno di 48 ore la Messinambiente ha evitato una nuova emergenza rifiuti. La chiusura della discarica di Grotte San Giorgio - come tutte le altre in Sicilia per effetto della scadenza della proroga regionale di utilizzo - aveva messo in crisi la società che venerdì notte si era vista bloccare i mezzi all'ingresso del sito di Lentini. Il giorno dopo la riapertura con la firma sino al 15 dicembre della nuova proroga a opera del presidente della Regione Nello Musumeci. Così la Messinambiente con diciotto autocompattatori è riuscita a recuperare il giorno in meno di smaltimento ripulendo gran parte della città dal gran numero di sacchetti. Scampato il pericolo la Giunta comunale si può concentrare sul paggio delle consegne al nuovo soggetto.

Intanto si è appreso dalla Funzione pubblica Cgil che sono quattro i lavoratori della TirrenoAmbiente, la società che gestisce sito e impianti della discarica di Mazzarrà Sant'Andrea, che dovranno essere reintegrati sul loro posto di lavoro, su decisione del Giudice del lavoro Valeria Todaro del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X