CINEMA

Violenza di genere, a Messina un film pensato per gli uomini

di

MESSINA. «Amor Saevis» parla di ragazze madri, di violenza sulle donne, di femminicidio, di pedofilia, delle conseguenze psicologiche, anche a lungo termine, che queste esperienze riversano su chi le subisce, di problemi legati alla droga, all’alcolismo e alla delinquenza giovanile.

Il progetto del film, le cui riprese inizieranno a Messina a metà gennaio, è stato appena presentato a Palazzo Zanca e sarà prodotto e diretto da Fabio Tinaglia con la Directors Cut Production: del cast – ma non tutti gli attori hanno ancora firmato – dovrebbero far parte Eva Grimaldi, Francesca Lo Voi, Mario Opinato, attore comico di «Colorado» e «Zelig», Stefano Chiodaroli, i siciliani Mario Diodati, Francesca Ferro, figlia d’arte, e Britney Tinaglia: «È un film dedicato alle donne – spiega Tinaglia - ma è soprattutto un film per gli uomini. In particolar modo per quegli uomini che sono ancora legati ad arcaici concetti maschilistici che li portano a pensare alla donna non come a un individuo ma a un oggetto da possedere e gestire solo perché è più forte fisicamente o perché ricopre una carica o esercita una professione che può dargli potere».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X