POLIZIA

Tentano furto di cavi: scatta la trappola, presi padre e figlio messinesi

di

MESSINA. Ladri di rame di nuovo in azione. Agli arresti domiciliari sono finiti padre e figlio sorpresi a sottrarre i cavi da un’ex caserma di Bisconte. Si tratta di Massimiliano Maffei, 44 anni, già noto alle forze dell’ordine e del figlio Giosuè, 18 anni entrambi messinesi. L’ultimo giorno dell’anno sono stati arrestati per il reato di tentato furto in concorso.

A coglierli sul fatto sono stati i poliziotti delle Volanti impegnati in un servizio di controllo del territorio. Li hanno sorpresi a rubare cavi in rame all’interno di un’area dismessa della ex Caserma Gasparro di Bisconte. Il resto della struttura ormai da tempo è stata riconvertita in un centro di accoglienza per i migranti ma c’è una parte che è rimasta abbandonata e rischia di diventare terreno di caccia per i predatori di rame. In quella zona tuttavia, i controlli non mancano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X