AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Capo d’Orlando, il sindaco traccia il bilancio dei suoi primi 18 mesi

Franco Ingrillì, Messina, Politica
Francesco Ingrillì

CAPO D'ORLANDO. Il sindaco di Capo d’Orlando, Franco Ingrillì, illustra i primi diciotto mesi di attività amministrativa. Il primo cittadino, affiancato dalla giunta composta dagli assessori Rosario Milone, Cristian Gierotto,

Andrea Paterniti e Susanna Di Bella, ha enucleato, nel corso di una conferenza stampa, gli obiettivi raggiunti dal suo insediamento a Palazzo Europa, tra i quali spiccano: la sistemazione della strada del depuratore, l’acquisto del terreno di Pissi che ospita la Protezione Civile, la risoluzione della pendenza con le Ferrovie dello Stato relativa al cavalcavia, il debito acquisito per conto di Villa Piccolo con la Sace e per ultimo il debito fuori bilancio con la ditta Aveni.

«Un lavoro- afferma il primo cittadino- atto a far quadrare i conti ma anche ad ultimare l’attività svolta dalla precedente amministrazione. Pur mantenendo gli investimenti che erano stati fatti, l’esecutivo ha tentato di riequilibrare la spesa finanziaria, mantenendo i servizi agli stessi livelli, puntando maggiormente a risorse e finanziamenti europei, nazionali e regionali che non vanno ad incidere sulle casse comunali».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X