PROVINCIA

Messina, la città metropolitana ha i conti in ordine

di

MESSINA. L'ex Provincia oggi Città Metropolitana non va più verso il dissesto economico. Lo ha dichiarato il commissario Francesco Calanna che ieri ha presentato l'approvazione del bilancio di previsione 2017 con il supporto degli uffici finanziari e dell’esperto Dario Paterniti Martello. Secondo Francesco Calanna dal monitoraggio dei conti è emerso che l’ex Provincia è un ente sostanzialmente sano dal punto di vista finanziario ma che è stata vicinissimo al dissesto, per gli squilibri pregressi, oggi ripristinati.

Infatti nonostante allo stato attuale Palazzo dei Leoni funzioni con una cifra che è circa di un terzo più bassa di quella utilizzata una decina di anni fa e nonostante l’attivo del bilancio consuntivo al 31 dicembre 2016 l’ente sembrava condannato al dissesto: l’avanzo di amministrazione infatti risultava del tutto insufficiente a colmare il prelievo forzoso di 28 milioni di euro imposto dallo Stato per il 2017, una situazione paradossale se si pensa che l’ex Provincia non ha fatto mai ricorso all’anticipazione di cassa né ha mai fatto registrare alcuna scopertura bancaria. Necessario approvare una manovra finanziario di circa 153 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X