AI DOMICILIARI

Minacciava e teneva segregata in casa la compagna, un arresto a Messina

MESSINA. Minacciava e teneva segregata in casa la compagna. E’ quanto hanno accertato gli agenti della polizia di Stato che hanno arrestato il convivente. E’ accaduto a Messina. L'indagato impediva alla donna di uscire di casa, minacciandola se avesse tentato di scappare, e più di una volta le avrebbe distrutto il cellulare, non mancando di sottoporre a serrati controlli le conversazioni intrattenute su facebook.

Una violenza fisica e psicologica che aveva portato la vittima a maturare la convinzione di lasciare il compagno: una scelta non condivisa che ha acuito la rabbia e la gelosia dell’uomo che, oltre a sequestrarla in casa, è arrivato anche a minacciarla con un coltello a serramanico. Provvidenziale è stata un’uscita in auto. Una distrazione dell’uomo e lei è riuscita a scendere dalla vettura, ad allontanarsi di corsa ed a chiedere aiuto. All’indagato sono stati concessi gli arresti domiciliari presso un’abitazione diversa da quella della donna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X