IL PROVVEDIMENTO

Barcellona, perseguitava la sua ex: quarantaquattrenne in carcere

di

BARCELLONA POZZO DI GOTTO. Ancora un caso di violenze, in questo caso aggravato dal fatto che questa volta la vittima non è solo una donna ma anche una ragazzina minorenne. Alle prime luci dell’alba di ieri, i Carabinieri del Comando Stazione di Barcellona Pozzo di Gotto hanno eseguito un provvedimento restrittivo nei confronti di R.T., 44 anni, residente a Rodì Milici, un piccolo paese della zona tirrenica messinese.

Lo stalker è accusato di avere perseguitato non solo la ex compagna, comportamento di per sé inaccettabile, ma anche la figlia di quest’ultima. I fatti che hanno portato all’arresto di R.T. risalgono al periodo compreso tra la fine del 2016 e il 4 gennaio scorso, quando il 44enne, che evidentemente non accettava la fine della relazione, è stato denunciato per l’ennesima volta dai militari dell’Arma. Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto Fabio Gugliotta, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Federica Paiola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X