COMUNE

Partecipate ridotte, a Messina passano da 14 a 6

di

MESSINA. Saranno ridotte da 14 a 6 le partecipate del Comune sia che l’amministrazione intervenga in maniera diretta o che lo faccia in maniera indiretta. Il Consiglio comunale a larga maggioranza ha approvato la revisione straordinaria delle partecipate. Secondo quanto spiegato dall'assessore comunale Guido Signorino, si adempie a un obbligo indicato dalla Legge Madia che definisce un indirizzo strategico di grande semplificazione per le partecipate del Comune.

«L’atto - dice l’amministratore - riguarda solo le partecipazioni societarie ed è dunque esclusa l’Atm che è azienda speciale». In particolare, dovranno essere liquidate o dismesse le partecipazioni in società non più attive, quali Polisportiva (nata per gestire gli impianti sportivi ma mai di fatto operativa), la Nettuno (partecipata con ex Provincia per realizzazione di un porticciolo turistico), la Feluca (curava la Rete civica digitale), la Sogepat (società di gestione dei Patti territoriali).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X