ENTI LOCALI

Introdotto il "baratto amministrativo" a Mazzarrà Sant'Andrea

di

MAZZARRÀ SANT'ANDREA. Lavorare per stimolare il senso civico della comunità di Mazzarrà Sant’Andrea e favorire le iniziative che permettano di valorizzare l’appartenenza alla collettività attraverso progetti per la cura del proprio paese. È l’obiettivo che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmelo Pietrafitta si è data introducendo il cosiddetto «baratto amministrativo».

A poter usufruire di questa pratica collaborativa, prevista dal decreto «Sblocca Italia» che coniuga il rispetto delle regole nel pagamento dei tributi con la tutela sociale, i cittadini che si trovano in condizioni di morosità incolpevole, per accedere al baratto ed estinguere così i debiti con l’Ente, prestando un’attività lavorativa come la manutenzione e l’abbellimento di beni comunali. Oltre al baratto amministrativo, sono stati adottati provvedimenti anche per l’adozione di aiuole e per il reinserimento di persone in esecuzione penale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X