CARABINIERI

Incendia un locale acquistato all'asta da un ex socio, un arresto a Capo d'Orlando

MESSINA. I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di Vincenzo Cottone, 72 anni, con l’accusa di tentativo di estorsione, danneggiamenti e atti persecutori. Secondo la Procura di Patti, l’uomo avrebbe appiccato l’incendio che lo scorso 18 febbraio ha danneggiato l’immobile dove era ubicato il ristorante «Il Gabbiano» di Capo d’Orlando.

L’uomo che era proprietario del locale prima di appiccare le fiamme, le ha tentate tutte per cercare di convincere l’ex socio di Brolo a non acquistare all’asta l’immobile, che era stato pignorato. Una volta si è presentato con una motosega davanti il cantiere, un’altra ha brandito una barra di ferro, infine secondo quanto emerso dalle indagini avrebbe incendiato l'immobile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X