GUP

Omicidio di un pensionato nel Messinese, condannato a 30 anni il presunto assassino

omicidio pensionato, Leonardo Lo Giudice, Pietro Lo Turco, Messina, Cronaca
Il luogo dell'omicidio

MESSINA. A meno di sei mesi dall’omicidio del pensionato Pietro Lo Turco, trovato morto la mattina dell’uno ottobre 2017 nelle campagne di Mongiuffi Melia, con rito abbreviato è stato condannato a 30 anni per omicidio il suo presunto assassino, Leonardo Lo Giudice.

A suo carico il gup ha disposto anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l'interdizione legale per la durata della pena. L’imputato è stato anche condannato al risarcimento delle parti civili con una provvisionale di 50mila euro ciascuna.

Lo Giudice era stato arrestato il 22 dicembre scorso a Taormina al termine di una indagine condotta dai carabinieri della Compagnia e dal Ris. La vittima, che lavorava in un terreno agricolo, venne uccisa con tre colpi di fucile semiautomatico calibro 12 caricato a pallettoni.

A Lo Giudice gli inquirenti sono arrivati attraverso l’arma trovata sul luogo del delitto e risultata di proprietà dell’imputato. Tra lui e la vittima da tempo c'erano dissidi legati a cattivi rapporti di vicinato.

Sono stati poi ricostruiti gli spostamenti dell’indagato il giorno dell’omicidio e si è accertato che, in un orario compatibile con quello dell’omicidio era stato in una zona vicina al luogo del delitto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X