POLIZIA

Derubati da due collaboratrici domestiche a Patti: scoperta refurtiva per oltre 1.600 euro

di

Due collaboratrici domestiche rubano a casa dei loro datori di lavoro e rivendono i gioielli nei "compro oro" di Patti. La refurtiva ha un valore di 1.659 euro. La polizia ha denunciato per ricettazione le due donne, madre e figlia di origini bielorusse.

Le vittime sono un padre e un figlio che non si erano accorti di nulla. I poliziotti  hanno analizzato i registri dei compro oro alla ricerca di gioielli rubati. Dalla documentazione analizzata dagli agenti sono emerse diverse operazioni di vendita di preziosi depositati dalle due collaboratrici domestiche. Gli agenti hanno acquisito le relative foto dei gioielli, successivamente sono stati convocati negli uffici di polizia le persone con le quali le due donne avevano intessuto rapporti lavorativi per mostrare le immagini dei monili alla ricerca dei legittimi proprietari.

Così le due vittime hanno riferito di aver notato l’assenza di alcuni oggetti che di solito nascondevano, senza però avere la certezza che fossero stati rubati, perché spesso cambiavano il luogo nel quale li custodivano. Così non era stata sporta denuncia di furto.
I due uomini hanno riconosciuto come propri un orologio da taschino, una collana, due medaglie, degli orecchini, delle monete.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X