DATI NEGATIVI

Banche, continua la chiusura degli sportelli a Messina: dal 2009 diminuiti del 25%

di

Cresce la fuga delle banche dalla provincia di Messina, ambita sempre meno dai finanziatori. I dati dell’ultimo report, diffuso ieri dalla segreteria First Cisl - la federazione che raggruppa i lavoratori delle banche, delle assicurazioni e della finanza - sono negativi ed evidenziano le difficoltà degli istituti di credito a rimanere nel territorio che più di ogni altra parte del paese, soffre la mancanza di sviluppo.

Come si legge nel Giornale di Sicilia, soltanto 50 comuni, sui 108 dell’hinterland messinese, sono rimasti sede di sportello bancario con un’ulteriore diminuzione del personale di circa il 25 per cento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X