INFRASTRUTTURE

Salta il progetto per il porto turistico di Lipari, si scioglie la società

La società «Lipari Porto spa» che doveva costruire il megaporto turistico da 120 milioni di euro, sarà sciolta. Lo hanno deciso i soci (Condotte D’Acqua e Comune di Lipari), come ha annunciato il presidente del Consiglio d’amministrazione Giancarlo Niutta dopo la riunione che si è tenuta a Roma.

«E' stato approvato il bilancio 2017 - dice Niutta - e si è deliberato lo scioglimento della società che vanta un credito Iva di 30 mila euro. È stato nominato quale liquidatore l'avvocato Emilio Sterpetti, al quale è stato riconosciuto un compenso annuo di 4 mila euro».

Lo scioglimento è arrivato per la difficoltà in cui naviga Condotte D’Acqua e anche sulla proposta avanzata dalla giunta comunale di ridimensionare il progetto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X