GUARDIA DI FINANZA

Fatture false e finte assunzioni in una cooperativa di Patti, 10 denunciati

La guardia di finanza ha denunciato a Patti 10 persone accusate, di frode fiscale e truffa per il conseguimento di contributi pubblici attraverso l'assunzione fittizia di lavoratori e l'emissione di fatture false. Le indagini si sono concentrate su una società cooperativa dedita all'allevamento di bovini ed alla pulizia di noccioleti ed uliveti sui Nebrodi, che aveva impiegato, in appena quattro anni di vita, oltre 500 lavoratori agricoli, in relazione ai quali non erano stati versati contributi previdenziali per circa un milione di euro.

Secondo l'accusa la cooperativa era priva di consistenza strutturale e degli strumenti necessari per condurre l'attività lavorativa. Per mezzo delle assunzioni fittizie, i braccianti agricoli hanno indebitamente conseguito, a titolo di indennità previdenziali dei soldi.

Dall'esame della documentazione contabile è stato appurato che la cooperativa ha emesso fatture false nei confronti di altre 7 aziende Peraltro, proprio sfruttando i costi fittizi certificati dalla cooperativa, 5 delle 7 aziende coinvolte hanno chiesto ed ottenuto un finanziamento pubblico nell'ambito del Programma di sviluppo rurale 2007/2013 promosso dalla Regione Sicilia per incentivare le attività economiche del settore agricolo per circa 100 mila euro.

Tra i denunciati i 3 soci fondatori della cooperativa, e i 7 amministratori delle società che hanno utilizzato le fatture false.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X