IL CASO

Cinghiali a Messina, animalisti contro De Luca

di

Animalisti contro il sindaco di Messina per i cinghiali: l’Ente protezione animali ha diffidato Cateno De Luca che ha appena avviato il censimento degli animali per trovare una soluzione a un’emergenza che riguarda certamente non solo la città dello Stretto ma molti altri centri siciliani, a cominciare da Palermo, definita «una farsa».

«La carne dei cinghiali - aveva detto il primo cittadino - non può essere commercializzata ma esclusivamente data in beneficenza ad enti benefici o per consumo personale, dopo una disamina della situazione è stata messa in evidenza, per quanto riguarda il profilo sanitario, la possibilità di zoonosi trasmissibile all’uomo come evidenziato dal Servizio veterinario dell’Asp.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X