INPS

Evasione dei contributi, a Messina 300 avvisi per recuperare 1,6 milioni

di

Trecento avvisi di addebbito per un ttoale di 1,6 milioni di contributi evasi per i quali si sta avviando il recupero. Sono questi i dati dei primi risultati di questi primi mesi del 2018 riferiti alle attività di contrasto all’evasione contributiva svolte mediante notifica degli avvisi di addebito Inps.

A partire dal 2018 tali attività sono svolte, oltre che dai Comuni, anche dai messi provinciali e dagli agenti di polizia metropolitana, in forza di un protocollo d’intesa firmato nel dicembre 2017 dal direttore provinciale dell’Inps, Marcello Mastrojeni, e dal commissario straordinario della Città Metropolitana, Francesco Calanna.

I primi dati disponibili evidenziano che, nella sola città di Messina e per i soli mesi marzo-luglio 2018, l’Ufficio notifica atti del Corpo di Polizia Metropolitana ha notificato circa 300 avvisi di addebito a soggetti che si erano resi fraudolentemente irreperibili, consentendo di avviare il recupero di circa 1.600.000 euro di evasione contributiva.

Come si legge in una nota dell'Inps "obiettivo del protocollo d’intesa – che rappresenta una best-practice nella lotta all’evasione contributiva – è quello di concentrare gli sforzi verso le più gravi forme di evasione, a beneficio dell’intera collettività".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X