ARCHEOLOGIA

Visite notturne e cibo greco, le iniziative del museo Bernabò Brea di Lipari

di

Il museo archeologico Luigi Bernabò Brea di Lipari amplia tempi, spazi e prassi della fruizione, creando nuove occasioni e modalità di visita grazie alla disponibilità del personale interno ed alla collaborazione di alcuni operatori attivi sul territorio eoliano.

Le nuove attività museali, che si stanno già proponendo, puntano all’approfondimento delle conoscenze su consuetudini, eventi, produzioni materiali e artistiche dell’umanità nel passato sia del territorio eoliano che nell’intero bacino mediterraneo, con lo scopo di ampliare la qualità e i tempi dell’offerta per conciliarli con i ritmi della stagione turistica in corso.

Per cominciare il museo archeologico ha aperto e aprirà ai visitatori alcune notti del mese di agosto 2018. L'apertura straordinaria, come già avvenuto nelle serate dell’1 e dell’8 di questo mese, proseguirà nei giorni di mercoledì 22 e 29 dalle ore 20.00 alle ore 24.00, con ultimo ingresso ore 23.00.

Grazie alla collaborazione dell'associazione guide turistiche Eolie, Messina e Taormina sarà possibile usufruire, previa prenotazione, anche di un servizio di visite guidate. La notte del 22 e del 29 agosto, grazie alla collaborazione di Federalberghi, verrà offerto ai visitatori un menù elaborato con ingredienti in uso durante l'età Greca, accompagnato da una comunicazione su modalità di coltivazione e conservazione del cibo, consuetudini alimentari e
contenitori dei cibi.

Verranno serviti pane di varie forme cosparso di sesamo, formaggio di capra fresco e miele, piatto freddo a base di
orzo, cipolla, olive, pinoli, formaggio e olio, sale. Per concludere dessert di fichi e pere, mandorle e nocciole,
accompagnato dal vino, il nettare degli dei.

Inoltre i visitatori avranno l'opportunità di incontrare un archeologo, il 12 agosto nel padiglione di preistoria e il 19 agosto nel padiglione di età greca e romana, dalle 18.00 alle 20.00. Gli incontri propongono focus su aspetti della sede museale e delle opere esposte con un approccio diverso e innovativo rispetto alla tradizionale conferenza o visita guidata.

Ogni appuntamento, condotto da un operatore del museo, vuole suscitare nel pubblico la curiosità nei confronti di un’opera o di un personaggio, di una vicenda legata al restauro o al rinvenimento archeologico di un reperto, della storia di parti dell’edificio museale. Non una lezione, dunque, ma una breve chiacchierata, un piccolo approfondimento molto mirato ad un aspetto specifico della collezione e del suo contenitore tenuta dalla archeologa Maria Clara Martinelli, funzionaria presso il Museo.

Il Museo continuerà a prolungare l'orario di apertura anche nei pomeriggi di tutte le domeniche e il giorno di ferragosto fino alle ore 21,00.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X