Panarea, gli olandesi Sunnery James e Ryan Marciano al Raya Summer Fest

«Ci vediamo il 16 agosto al Raya Summer Festival di Panarea»: Sunnery James & Ryan Marciano hanno dato appuntamento al pubblico con un breve video inviato all’organizzazione della rassegna di dance music che si tiene ogni anno nella più esclusiva delle Isole Eolie.

Dopo il successo della star tedesca Robin Schulz, per il festival è il momento di ripartire: giovedì 16 agosto tocca ai due olandesi James e Marciano, il 18 sarà la volta del guru della musica house americana Marshall Jefferson e della capoverdiana Anané Vega. Il modo migliore per chiudere il Summer Fest 2018, già reso indimenticabile dalle esibizioni di Edx (il 3 agosto), degli Ofenbach (il 6 agosto) e appunto di Mr. Schulz (8 agosto).

Sunnery James & Ryan Marciano vengono da Amsterdam e sono l’ennesimo frutto di una terra – l’Olanda – molto prolifica in fatto di dj e producer. Sunnery Gorré è il vero nome del primo, l'altro si chiama invece Ryan de Lange. Sono entrambi di origine surinamese. Sunnery, oltre che come dj, è popolare per avere sposato nel 2010 la supermodella Doutzen Kroes, anche lei olandese, uno degli angeli di Victoria's Secret.

I due dj si sono incontrati nel 2006, ad Amsterdam, nel negozio di abbigliamento in cui lavorava Sunnery e dove Ryan aveva fatto domanda per uno stage. Lavorando insieme, hanno scoperto di avere musicalmente molti punti in comune ed è nato un duo che presto ha spopolato in tutta Europa.

Dopo avere suonato con loro a Ibiza, il grande Axwell ha detto senza mezzi termini che «se ci fosse una versione olandese di Swedish House Mafia, questa sarebbe la coppia Sunnery James & Ryan Marciano». Il loro suono funky house e tribale ha toccato il cuore del pubblico e i dj set di Sunnery e Ryan sono presto diventati una leggenda, che il Raya Summer Festival vivrà la sera del 16 agosto.

Il 18 agosto, invece, closing-party di altissimo livello con Marshall Jefferson e Anané Vega. Il quasi sessantenne Marshall Jefferson, americano di Chicago, è uno dei pionieri della musica house, nata proprio nella sua città. Nel 1986 produsse il primo disco di genere house capace di superare i confini Usa e imporsi in Europa. Era «Move your body», noto anche con il sottotitolo «The house music anthem», l'inno della musica house.

Anané Vega, o Ananesworld, è una cantante e dj di origini capoverdiane. Con i pochi risparmi che possedeva si trasferì a New York, dove - tra studi di danza e teatro - approdò presto alla musica, la sua grande passione. Fino ad incontrare il grande dj Little Louie Vega, che sarebbe poi diventato suo marito. Anané sbarcò così nel mondo dell’house, mettendo in mostra tutta la sua creatività.

Il Raya Summer Festival è il frutto dell’ingegno di Myriam Beltrami, una delle regine di Panarea: vi sbarcò alla fine degli anni Cinquanta e assieme a Paolo Tilche fece di un rudere con vista sulle sciare di fuoco di Stromboli un accogliente rifugio sospeso tra il cielo e il mare pronto ad ospitare chiunque avesse voluto soggiornare in questo angolo di Paradiso. Nacque così l’Hotel Raya, un luogo che Myriam negli anni ha saputo preservare dalle mire dell’industria turistica.

In questo scenario suggestivo da anni si svolgono party e raduni tra i più esclusivi dell’estate e dal 2016 la rassegna che ha già ospitato artisti del calibro di Bob Sinclar e Nicky Romero e che Myriam Beltrami è riuscita a mettere su con l’ausilio dello staff guidato da Anna Calì, Giovanni Greco e Giovanni Mandanici. La produzione e l’organizzazione del Raya Summer Festival sono affidate a GStudio Adv, azienda leader nel settore della comunicazione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X