AMMINISTRAZIONE

Comune di Messina, il sindaco De Luca: «Niente rientri in ufficio per abbattere i costi»

di
proposta abolizione rientri comune messina, Messina, Politica
Cateno de Luca

Al momento è una proposta ma destinata a far discutere. Il sindaco Cateno De Luca ha in mente di abolire i due rientri pomeridiani degli uffici comunali e delle società partecipate e aprire il sabato mattina.

De Luca ha richiesto via social ai messinesi un parere: «Attualmente il Comune e le società partecipate spendono oltre 400 mila euro l’anno in buono pasto per gli impiegati che fanno i due rientri pomeridiani - statisticamente i rientri pomeridiani degli uffici municipali - ore 15-18 - coincidono con gli orari dei lavoratori del settore privato. Se aboliamo i due rientri pomeridiani risparmiamo anche 400 mila euro, i buoni pasto sono obbligatori se si fanno i rientri pomeridiani per come previsto dai contratti collettivi di lavoro. Cosa ne pensate?».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X