"La rivoluzione in una vita", a Barcellona Pozzo di Gotto una mostra-studio su Frida Kahlo

Successo di pubblico per l’inaugurazione della mostra-studio “Frida Kahlo: la rivoluzione in una vita”, organizzata nel villino Liberty di Barcellona Pozzo di Gotto dal Centro Antiviolenza Frida Onlus, con il patrocinio del Comune e di Chayn Italia.

Secondo gli impiegati comunali che gestiscono il villino Liberty, i locali non erano mai stati così pieni per un evento pubblico.

La mostra, il cui ingresso è gratuito, ha registrato nel primo giorno di apertura oltre 130 visite. Dopo il taglio del nastro hanno preso la parola l’assessore Ilenia Torre, la coordinatrice del CAV Lucia Crisafulli e un’operatrice all’ascolto e all’accoglienza.

La città ha risposto positivamente e al Centro Antiviolenza è arrivato anche il sostegno di numerose realtà territoriali, tra cui si menzionano la FIDAPA di Barcellona Pozzo di Gotto con Ilaria Cammaroto e quella di Messina con Annamaria Tarantino, l’Università della Terza Età di Barcellona Pozzo di Gotto con Tanina Caliri, l’Arci “Senza Confini” di Furnari con Alessia Calabrò e Soroptimist International Spadafora Gallo Niceto con Maria Luisa Pino.

Dopo i saluti di rito, l’inaugurazione si è concentrata sulla vita di Frida Kahlo, artista messicana e icona femminile del Novecento.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 19 settembre.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X