GDS IN EDICOLA

Messina, buco di 57 milioni per l'Atm. Il sindaco De Luca: "Chiuderla e trasformarla in Spa"

Novantadue posti di lavoro andati in fumo in 92 giorni di governo De Luca. I sindacati Cgil, Cisl e Uil sono andati all'attacco del primo cittadino: i segretari Giovanni Mastroeni, Tonino Genovese e Ivan Tripodi hanno detto basta dopo l'ultimo annuncio su facebook del sindaco che per gli oltre 50 milioni di euro di debiti intende chiudere e trasformare forse in Spa l’attuale azienda trasporti.

«Qui siamo in presenza di un sindaco anomalo - ha detto Mastroeni - in appena 92 giorni sono stati persi 92 posti di lavoro tra gli ex contrattisti Atm, gli ex Cea, gli addetti alla vigilanza venatoria della Città Metropolitana».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X