Sequestrati un quintale di formaggi in un'azienda di Mistretta, denunciati i titolari

di

Sono stati denunciati due titolari di un’azienda zootecnica a Mistretta alla procura della repubblica presso il Tribunale di Patti. Si tratta di un cinquantacinquenne e un ventenne, padre e figlio di Castel di Lucio, accusati di avere prodotto e detenuto per la vendita alimenti in cattivo stato di conservazione. I carabinieri dei reparti speciali per il contrasto agli illeciti nei settori agricolo, agroalimentare, ambientale ed al fenomeno del caporalato hanno effettuato un'ispezione con i militari Mistretta, il personale specializzato del nucleo operativo ecologico e del nucleo antisofisticazione e sanità di Catania e del reparto tutela agroalimentare e del nucleo ispettorato del lavoro di Messina.

I prodotti caseari sono stati trovati in un locale non idoneo e privo di autorizzazioni. I formaggi sono stati prodotti, in maniera non conforme alle norme, all’interno di un altro locale della propria azienda anche questo privo dei requisiti igienico sanitari.

I carabinieri hanno sequestrato circa un quintale di formaggi pronti alla vendita che saranno sottoposti ad esami di laboratorio finalizzati ad accertarne la carica batterica.

I militari di Mistretta e dei reparti speciali hanno svolto un controllo anche presso la mensa del locale ospedale civile e hanno sanzionato con un multa da 12 mila euro la ditta che somministra i pasti perché impiegava due lavoratori non risultati in regola con le normative sul lavoro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X