PENA RIDOTTA

Ragazza di S. Agata condannata a 10 anni: "Uccise il fidanzato"

di

Si conclude con la condanna a 10 anni e 6 mesi il processo d’appello nei confronti di Francesca Picilli, una giovane santagatese che doveva rispondere di omicidio preterintenzionale per la morte del fidanzato, Benedetto Vinci, avvenuta il 12 marzo 2012. Il ragazzo fu ferito all’addome con una coltellata, una decina di giorni dopo, una volta dimesso dall’ospedale e tornato a casa, morì.

La sentenza è della Corte d’Assise d’Appello di Reggio Calabria dove si è svolto un nuovo processo a seguito del rinvio disposto a maggio scorso dalla Corte di Cassazione. Quest’ultima aveva accolto in parte il ricorso della difesa, annullando con rinvio la sentenza di secondo grado.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X