DAL GDS IN EDICOLA

Salva Messina, il piano contro il dissesto passa al Consiglio Comunale

di

Il piano SalvaMessina per evitare il dissesto economico del Comune passa alla valutazione del Consiglio comunale. Alle 4 di giovedì l’amministrazione e i sindacati Cisl, Cisal, Orsa e Ugl hanno siglato gli atti. Non hanno apposto la loro firma Cgil e Uil.

Una manovra che arriva così alla sua terza versione, dopo la prima dell’8 ottobre poi votata dal consiglio comunale il 15 e modificata nella notte tra il 28 e il 29.

Il «Salva Messina» appare profondamente mutato rispetto alla sua prima versione: si va dall’impostazione di base della nuova Agenzia dei servizi sociali alla messa in liquidazione di Atm con creazione di una nuova Spa pubblica, dagli investimenti in MessinaServizi per uscire dall’emergenza e raggiungere entro il giugno 2019 il 65% di differenziata agli spiragli per la riassunzione degli ex Cea e la stabilizzazione degli ex Agrinova in Amam.

La notizia completa nell’edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X