POLIZIA

Locali sporchi e inagibili a Messina, scattano sequestri e sanzioni per oltre 16 mila euro

di

Controlli a tappeto della polizia di stato a Messina nei negozi, ai conducenti di auto e ad alcune persone nella zona sud di Messina.Il bilancio è di 16.664 euro sanzioni amministrative.

L’operazione è stata denominata "Quartieri Sicuri” dai poliziotti della volanti della questura di Messina, coadiuvati da personale della sezione annona della polizia municipale.

In particolare un negozio di gastronomia è stato trovato senza Scia (Segnalazione certificata di inizio attività), senza le misure minime igienico sanitarie e con contenitori raccolta di rifiuti aperti.

Mentre in un ristorante pizzeria nel menù non sono stati indicati gli ingredienti dei prodotti venduti, il bagno per i disabili è risultato inagibile, il personale non è stato formato. Anche in questo caso non sono stati trovati i requisiti minimi in materia d’igiene e i contenitori di raccolta rifiuti non coperti.

In una ditta di riparazione ciclomotori e motoveicoli i locali sono stati trovati in pessime condizioni. Tutto era in disordine: apparecchiature, attrezzature, ricambi, oli, vernici e liquidi industriali. La camera di commercio aveva vietato al titolare la prosecuzione dell’attività professionale di meccanico, che stava lavorando abusivamente. I poliziotti lo hanno denunciato e  il locale è stato sequestrato.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X