Ragazza precipitata all'Università di Messina, il rettore: "Accerteremo ogni eventuale responsabilità"

Si può andare sicuri, quanto è successo ieri sera era un caso eccezionale, imprevedibile, di cui vogliamo avere chiarezza". Lo ha assicurato il rettore dell'Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea, a proposito dell'incidente avvenuto alla facoltà di Biologia dove una ragazza di 23 anni è precipitata per cinque metri a causa del crollo di una grata.

La giovane è ora ricoverata in prognosi riservata all'ospedale Papardo, ma il peggio sembra essere già alle spalle: "Vogliamo sapere se ci sono responsabilità ed eventualmente di chi sono. L’importante è che la ragazza stia bene, per me e il direttore generale è importante stare vicino a lei e alla sua famiglia".

"Probabilmente la ragazza, dicono i clinici, farà il Natale a casa. Se qualcuno ha sbagliato verrà sanzionato - assicura però il rettore - Nell’area dove è caduta la grata c’era un passaggio normale. Appena due minuti prima dell'incidente erano passati cinque ragazzi. Provvedimenti disciplinari? Certo, la legge parla chiaro".

Verifiche sul resto delle strutture? "Vengono fatte continuamente, ma questo non ci esime da possibili rischi o incidenti. Se e quando avremo l’autorizzazione per riaprire la zona, i nostri ingegneri saranno sul posto per assicurarsi della sicurezza della zona".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X