stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Patti, la testimonianza: «Così Padre Pio mi ha fatto riavere la vista»

Patti, la testimonianza: «Così Padre Pio mi ha fatto riavere la vista»

PATTI. Per tre giorni la parrocchia "San Nicolò di Bari" ha ospitato Gemma De Giorgi, 74 anni, di Ribera, miracolata da Padre Pio, considerato che riesce a vedere pur senza le pupille. Gemma ha, tra l'altro, incontrato gli alunni degli istituti scolastici ricadenti nel territorio parrocchiale, i fedeli ed i gruppi di preghiera di Padre Pio. «I medici - sottolinea Gemma De Giorgi - avevano dichiarato che sarei rimasta cieca per tutta la vita. Una zia suora consigliò ai miei genitori, che non avevano mai perso la fiducia nella Provvidenza, di rivolgersi a Padre Pio».


Cosa successe?
«La suora scrisse a Padre Pio chiedendone l'aiuto e raccomandandogli la piccola. Una notte essa sognò il frate di Pietrelcina che le disse: ”Dov'è questa Gemma per la quale con tante preghiere state a stordirmi la testa ?" La suora, sempre durante il sogno, mi presentò a Padre Pio e questi fece il segno della croce sui miei occhi. Il giorno dopo il sogno, la suora ricevette la risposta da Padre Pio che le assicurava la preghiera».


Lei si è poi recata a San Giovanni Rotondo
«Sì, assieme a mia nonna e mentre ero in treno ebbi l'impressione di vedere qualcosa, ma lei non volle credermi. Arrivati a San Giovanni Rotondo, mia nonna mi raccomandò di chiedere a Padre Pio di pregare perché acquistassi la vista, ma me ne dimenticai. Lui, però, mi toccò gli occhi con la mano e fece sopra di essi un segno di croce. La nonna si angosciò che avessi dimenticato la richiesta e si mise a piangere. Andò essa stessa da Padre Pio per chiedergli di intercedere per la mia guarigione e lui le disse: ”Tieni fede, figlia mia. La bambina non deve piangere e nemmeno tu devi essere preoccupata. Gemma vede e tu lo sai"».


Cosa che realmente stava accadendo
«Sì. Nel viaggio di ritorno mi accorsi che la vista andava schiarendosi sempre più fino ad acquistare un grado normale. Medici e specialisti consultati dai miei genitori non poterono non ammettere che non c'era spiegazione umana al fatto che vedessi senza pupille. Così da tempo ormai vado in giro a raccontare la mia bella avventura».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X