stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Stretta sui passi carrabili, a Messina parte la caccia agli evasori
TRIBUTI

Stretta sui passi carrabili, a Messina parte la caccia agli evasori

Avviato anche l'esame sulle effettive entrate del tributo Tefa e della tassa di occupazione suolo e aree pubbliche, Tosap: oltre 14 milioni di euro che probabilmente non sono stati ancora incassati

MESSINA. Sui controlli ai passi carrabili distribuiti nelle strade provinciali il commissario della Provincia Filippo Romano intende dare una scossa. Il funzionario ha emanato un atto di indirizzo agli uffici per l'Unità di progetto che ha tra i compiti di verificare le autorizzazioni dei passi carrabili e della cartellonistica pubblicitaria sulle strade provinciali.

Secondo quanto si legge nell'atto ci sono ancora: "Discrasie relative alle indispensabili attività sinergiche tra i vari uffici". In particolare l'occhio è concentrato sugli aspetti sanzionatori della polizia provinciale per violazioni al codice della strada da parte delle direzioni della Viabilità e di accertamento dei relativi tributi dalla direzione "Servizi finanziari".

Il responsabile dell'Unità di Progetto, Giuseppe Celi, dovrà istituire adesso un'"Unità speciale" che si occupi di situazioni non chiare rilevate tra i destinatari delle prime comunicazioni inviate tramite raccomandata, verificare i "passi a raso", inviare ai comuni con popolazione inferiore ai 4000 abitanti comunicazione per le autorizzazioni all'apertura di passi carrabili su strade provinciali non preventivamente autorizzati dalla Provincia, autorizzare gli esecutori stradali all'attività sanzionatoria.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X