SANITA'

Ingorgo in sala parto: 10 nascite in meno di 36 ore a Sant'Agata

di
Momento di crisi quando due partorienti in due minuti hanno impegnato la sala parto del terzo piano e la sala operatoria al secondo

SANT'AGATA DI MILITELLO. Un festoso ed animato ingorgo, nell’arco di 36 ore, si è “generato” nel reparto dell’unità operativa complessa di ostetricia e ginecologia dell’ospedale della città per l’arrivo di ben 10 bambini che hanno tenuto impegnati medici, ostetriche, infermieri, partorienti e familiari.

I primi vagiti, accolti dal personale presente in sala operatoria sono stati quelli di due vivaci gemelli, domenica alle 9,55 Amalice ed un minuto più tardi Giuseppe Nicolò. I due fratellini hanno fatto felice la mamma Maria Beatrice Fogliani ed il papà Salvatore Giaimo, che sono stati ricompensati nel loro desiderio di avere dei figli in casa, dopo una precedente gravidanza non portata a termine. Per il primario del reparto, Umberto Musarra, ed i suoi collaboratori, dopo l’assistenza ai “travagli” dei due fratelli gemelli, solo una sosta di otto ore per poi prodigarsi senza interruzioni con altre otto partorienti che in sequenza hanno messo al mondo i loro bambini, cinque maschietti e quattro femminucce,tutti in piena salute. Il primo ad essere iscritto nell’apposito elenco del reparto è Giuseppe Nicolo Dottore dato alla luce da Nicoletta Patroniti di Alcara Li Fusi. Ferent Lacrimioara, cittadina rumena, sposata a Galati Mamertino con Bontempo ha partorito la sua seconda figlia, Martina. Un maggior traffico nel reparto ostetricia si è creato quando due partorienti, a distanza di due minuti hanno impegnato la sala parto del terzo piano della sede dell’ospedale , e la sala operatoria ubicata al piano sottostante. Il primario Umberto Musarra, per adempiere ai criteri di sicurezza ha più volte richiesto all’ASP di riorganizzare le due sale, parto ed operatoria, disponendole attigue, ampliando i locali dell’ostetricia con l’utilizzo del vicino reparto di pediatria.
Federica Giglia di Castell’Umberto ha partorito Jole Rosario Marotta, e due minuti dopo è nato Lucas Anastasi sorridendo alla mamma Maria grazia Ceraolo di Rocca Caprileone. Sempre dai paesi vicini le partorienti, Lucia Antonella Blogna di Militello Rosmarino , mamma di Andrea Sebastiano Valore, e Nadia Zingales felicissima nell’abbracciare la figlia Delia Pidalà.
Il record per peso di nascitura lo ha raggiunto la primogenita Desiree Manuela Destro Pastizzaro, con i suoi quattro chili e 110 grammi, venuta alla luce con parto spontaneo affrontato da Angelica Spasaro di Galati Mamertino, che ha generato tanta soddisfazione professionale al personale medico e collaboratori. A completare i dieci arrivi, Giuseppe Ferrara, primogenito della mamma Rosaria Battista e del papà Domenico. Le dieci culle radunate ieri mattina nella sala parto per una foto augurale hanno generato intorno un clima di palpabile vitalità. "Un nutrito arrivo di bambini che innalza la soglia delle cinquecento nascite nell'ospedale della città nell'arco di quest'anno", ha affermato con ottimismo il primario Umberto Musarra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X