stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Concussione, condannato l'ex presidente dell'Easa di Messina
ASSISTENZA SOCIALE

Concussione, condannato l'ex presidente dell'Easa di Messina

Avrebbe costretto un lavoratore a versare ogni mese prima 500 mila lire, poi 258 euro a un'altra persona che avrebbe lavorato, senza regolare contratto

MESSINA.  La seconda sezione penale del Tribunale di Messina ha condannato a cinque anni e sei mesi di reclusione Benito Santalco, 75 anni, ex presidente provinciale dell'Ente assistenza sociale per gli artigiani (Easa) di Messina, accusato di concussione.

Santalco, approfittando della sua posizione, avrebbe costretto un lavoratore a versare ogni mese prima 500 mila lire, poi 258 euro a un'altra persona che avrebbe lavorato, senza regolare contratto, sia al Patronato che in una ditta riconducibile a un familiare di Santalco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X