stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, polemiche dopo l'aggressione degli ambulanti al sindaco Accorinti
COMUNE

Messina, polemiche dopo l'aggressione degli ambulanti al sindaco Accorinti

di
Ieri era esplosa la rabbia dei venditori sprovvisti di licenza: spintoni e offese al primo cittadino; la segretaria afferrata per il collo e fatta cadere a terra

MESSINA. Spinte e offese al sindaco Accorinti, la segretaria afferrata per il collo e gettata a terra, aggrediti anche i vigili urbani intervenuti. Un busto all’interno della stanza del primo cittadino scagliato sul pavimento e danneggiato insieme a un tavolino e alle porte. È stato il caos ieri mattina a Palazzo Zanca dove il secondo giorno di protesta degli ambulanti è degenerato in qualcosa che al Comune non si era mai visto negli ultimi anni.

Il blitz di martedì scorso di carabinieri e polizia municipale nei rioni Minissale, Contesse e Cep contro i venditori di frutta e verdura sprovvisti di licenza - che ha portato alla multa di tre persone e al sequestro di 3.5 kg di merce per un valore di circa 7.500 euro - ha scatenato l’ira di un gruppo di ambulanti, presenti una ventina di donne, che hanno provocato il panico al municipio; solo il successivo intervento di polizia e carabinieri in soccorso a vigili urbani e Digos ha evitato il peggio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X