stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, si indaga sulla gara contro l'Ischia
"I TRENI DEL GOL"

Messina, si indaga sulla gara contro l'Ischia

MESSINA. Due nel primo tempo, ics nel secondo. Un esito preciso, quotato anche diciannove volte la posta da alcune agenzie di scommesse. È finita, effettivamente, così Messina – Ischia, la gara del 18 marzo scorso finita nel calderone dell’inchiesta «I Treni del Gol» che ha portato a sette arresti, martedì, a Catania.

Il Messina non era stato direttamente coinvolto, per i suoi massimi dirigenti, però, sono scattati gli avvisi di garanzia. Il presidente Lo Monaco, il diesse Ferrigno e l’amministratore delegato Failla sono indagati. La loro posizione, però, è ben diversa da quella dei vertici del Calcio Catania. Non ci sarebbero intercettazioni telefoniche né ambientali alla base delle indagini sui giallorossi. Il coinvolgimento del Messina sarebbe legato a quello di uno degli arrestati, Giovanni Luca Impellizzeri, ex calciatore del Belpasso e titolare di un’agenzia di scommesse. Quel due/ics, parziale/finale, sarebbe stato preannunciato a lui, che poi si sarebbe occupato di piazzare la scommessa. Resta da capire se davvero il Messina si sia reso responsabile della frode o se ci siano altre spiegazioni per quella soffiata, ricevuta da Impellizzeri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X