stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, scoppia la protesta contro il blocco della statale 114
FRANA

Messina, scoppia la protesta contro il blocco della statale 114

di
I rocciatori sono già a lavoro per tentare di mettere in sicurezza il costone, chiesti interventi definitivi sino Capo Scaletta

MESSINA. In centinaia in strada per dire basta alla chiusura della statale 114 a Capo Alì. Non ce la fanno più cittadini e amministratori della zona ionica che dal 9 settembre si ritrovano con la strada sbarrata a causa delle frane scese giù dal costone roccioso per via del maltempo. Problema che si ripresenta da anni quando la forte pioggia provoca danni e Capo Alì è uno dei tratti più sensibili perché collega il capoluogo ai comuni ionici.

Gli automobilisti da due settimane sono costretti a percorrere l'autostrada Messina-Catania e uscire agli svincoli Roccalumera e Tremestieri per tornare a casa o andare a lavoro e per di più pagando il pedaggio autostradale sia all'andata che al ritorno. Erano almeno trecento ieri mattina in protesta a Capo Alì dove hanno esibito striscioni e sollecitato l'Anas a intervenire. I rocciatori sono già a lavoro per tentare di mettere in sicurezza il costone. “Ogni anno è una ricorrenza: i nostri disagi e la vostra negligenza”: recitava uno degli striscioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X