stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sant’Agata di Militello, il lungomare frana ancora
DISSESTO IDROGEOLOGICO

Sant’Agata di Militello, il lungomare frana ancora

di ,
Transennata l’area pericolosa, il sindaco Carmelo Sottile chiede aiuto a Provincia e Regione. Isolato l’arcipelago delle Eolie

SANT'AGATA DI MILITELLO. Con il ritorno del maltempo e dei marosi il tratto di lungomare crollato per l’azione distruttive di precedenti mareggiate ha allargato il suo fronte di cedimento (duecento metri) e le profonde feritoie evidenziate lungo la carreggiata hanno raggiunto il marciapiede antistante la sede della compagnia carabinieri. Ieri mattina il sindaco Carmelo Sottile ha constatato l’inesorabile e progressiva azione distruttiva delle mareggiate, ma l’unico intervento che poteva disporre è stato quello di fare intervenire i vigili urbani e la squadra di manutenzione per allargare la zona di recinzione e mettere in sicurezza una più ampia zona del lungomare coincidente al viale Regione Siciliana.

Non si registra alcun segnale di inizio dei lavori della messa in sicurezza del tratto di viale Regione Siciliana rimasto in gran parte distrutto dalle forti mareggiate del 20 ottobre 2014 ed il sindaco Carmelo Sottile constata che dopo oltre un anno nessuna richiesta di intervento urgente e motivati solleciti sono stati raccolti dai responsabili della Provincia regionale di Messina e dell’assessorato regionale al Territorio ed alla Mobilità. Il primo cittadino ha chiesto ai due enti l’autorizzazione ad iniziare i lavori di messa in sicurezza del muraglione distrutto prima dell’arrivo della stagione invernale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X