stampa
Dimensione testo
INGV

Tre scosse di terremoto in 24 ore a Messina, Ragusa e Catania: tanta paura, nessun danno

di
A Caltagirone è stata tanta la paura nel liceo Ettore Majorana che gli studenti si sono accovacciati per terra sotto i banchi e successivamente gli studenti e i docenti sono stati evacuati

RAGUSA. Tre scosse di terremoto in Sicilia in meno di 24 ore a Messina, Ragusa e Catania. Le più recente è stata registrata dall’Istituto nazionale geofisica e vulcanologia questa mattina a Messina  alle 7,15  di magnitudo 2.3. L’epicentro è stato localizzato a Galati Mamertino. Ipocentro a 8 km di profondità.

Un’altra scossa di magnituto 3.5, ieri, è stata rilevata alle 11, 55. Il terremoto è stato avvertito anche dalla popolazione, in provincia di Ragusa,  ad una profondità di 23 km. L'epicentro è stato individuato in località Monterosso Almo, in provincia di Ragusa, ed è stato avvertito chiaramente dalla popolazione dei Comuni limitrofi.  

A Caltagirone è stata tanta la paura nel liceo Ettore Majorana che gli studenti si sono accovacciati per terra sotto i banchi e successivamente gli studenti e i docenti sono stati evacuati. Nella provincia iblea, il sisma è stato sentito anche nei Comuni di Giarratana, Chiaramonte Gulfi, Buscemi e Palazzolo Acreide. A percepire il tremore anche gli abitanti di Vizzini, Licodia Eubea e Grammichele, in provincia di Catania, e Buccheri, nel Siracusano. Non sono stati segnalati danno a cose o a persone.

Precedentemente, alle ore 11:52 sisma rilevato dall’Ingv in provincia di Catania, un’altra scossa di magnitudo 2.2, con ipocentro a 19 km.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X