stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pericolo incendi e cinghiali, sospesa la vigilanza venatoria a Messina
INDAGINI IN CORSO

Pericolo incendi e cinghiali, sospesa la vigilanza venatoria a Messina

di

MESSINA. Il sindaco metropolitano Renato Accorinti ha sospeso le procedure di affidamento del servizio di vigilanza venatoria. Sono in corso le indagini della procura sull'iter amministrativo e i contenuti dell' affidamento. Così il vertice di Palazzo dei Leoni ha fermato tutti i passaggi in attesa di nuovi esiti giudiziari.

L' otto luglio scorso l' assessore comunale all'Ambiente del capoluogo, Daniele Ialacqua, aveva evidenziato la necessità di ripristinare la vigilanza venatoria in modo da garantire la prevenzione degli incendi boschivi e il controllo dei suini selvatici in tutto il territorio della città metropolitana.
«La sospensione della procedura per l' affidamento del servizio - segnala Accorinti - espone l' ente a responsabilità visto il contenzioso avviato dall' Istituto di vigilanza Ancr Srl». L' atto di Accorinti è stato trasmesso al Nucleo di Valutazione dell' ente per verificare quanto stabilito.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X