stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marittimi morti a Messina, la salma di una delle tre vittime stasera a Lipari: lunedì i funerali
L'INCHIESTA

Marittimi morti a Messina, la salma di una delle tre vittime stasera a Lipari: lunedì i funerali

MESSINA. La salma di Gaetano D'Ambra, uno dei tre marittimi morti martedì scorso durante un'ispezione sul traghetto Sansovino ormeggiato a Messina, giungerà alle 20.30 a Lipari, dove abitava, con il traghetto di linea.

Gli isolani hanno organizzato per quell'ora una fiaccolata. Lunedì si terranno i funerali in cattedrale, alle ore 10,30.

Intanto, la Procura di Messina ha inviato 6 avvisi di garanziaI reati ipotizzati sono omicidio colposo plurimo e lesioni gravi. La magistratura ha disposto per oggi anche l'autopsia sul corpo delle vittime.

La Capitaneria di Porto ha notificato gli avvisi a Salvatore Virzì, comandante del Sansovino, che è ancora ricoverato al policlinico di Messina;  Fortunato De Falco, un altro ufficiale del traghetto; Luigi Genchi, amministratore delegato di Caronte & tourist isole minori, la società che ha rilevato la Sansovino e tutta la flotta della Siremar, e Giosuè Agrillo, titolare di una società napoletana che si occupa di lavori di manutenzione, e Domenico Cicciò. Un sesto avviso di garanzia riguarda la società Caronte & Tourist isole minori.

Gli inquirenti devono accertare le cause della morte dei tre marittimi e, in particolare, capire quale sia stato il gas letale che si è sprigionato nella stiva.

Le tre vittime si sarebbero sentite male, mentre stavano eseguendo dei lavori di saldatura, in seguito alla fuoriuscita di esalazioni. Gli operai stavano eseguendo lavori nei serbatoi del carburante quando hanno accusato dei malori e sono precipitati all'interno della cisterna; sono stati recuperati da diverse squadre dei vigili del fuoco intervenute sul posto e trasportati in ospedale.

Restano gravi le condizioni di Ferdinando Puccio, per il quale non è stata sciolta la prognosi, ricoverato presso la Rianimazione dell'Irccs-Piemonte; ma le sue condizioni, seppure lievemente, sembrano migliorare: «Si registra - spiegano i sanitari - una tendenza alla graduale stabilizzazione dei parametri vitali che, secondo gli ultimi rilievi, appaiono incoraggianti rispetto ai giorni precedenti». È ancora ricoverato in Medicina d'urgenza l'altro marittimo, Antonino Lombardo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X