stampa
Dimensione testo
CASSAZIONE

Naso, morì in un incidente stradale sulla A20: il processo è da rifare

Giovane studentessa di Naso morì in un incidente stradale sull’autostrada A20, la Cassazione ha annullato la sentenza di appello e rinviato per un nuovo giudizio alla Corte d’Appello di Reggio Calabria.

La Suprema Corte ha accolto il ricorso proposto dal procuratore generale presso la Corte d’Appello di Messina e dalle parti civili Giuseppe Pruiti Ciarello e Anna Maria Bertolino, rappresentate dall’avvocato Francesco Cacciola, genitori di Emanuela Pruiti Ciarello, vittima dell’incidente verificatosi il 4 marzo 2007, sull’autostrada A20 Messina-Palermo, all’altezza dello svincolo di Milazzo.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X